08 febbraio 2019

Soriano tra le nuvole: 2-3 marzo 2019


Sabato 2 marzo presso le Scuderie Chigi-Albani saranno inaugurate cinque mostre nell'ambito dell'iniziativa Soriano tra le nuvole che avrà varie sedi nel nostro paese.

Una mostra sugli 80 anni di Superman (presenti i fumettisti Sudario Brando e Filippo “Peppo” Paparelli); una mostra di Barbara Baldi, premiata con il prestigioso Micheluzzi di Napoli e con il Gran Guinigi di Lucca come miglior disegnatrice; una mostra sulle locandine di Daniele Pampanelli, uno dei migliori grafici italiani; una mostra dell'artista Romeo, talento della famosa scuola Campana; una mostra della pittrice Giusy Foresta, affermata e pluripremiata artista romana.

Le mostre rimarranno allestite fino al 31 marzo.

Fumetti e non solo! 

Nel chiostro del Comune sarà allestito un mercatino del fumetto e saranno presenti anche professionisti che disegnano dal vivo proponendo i loro prodotti editoriali. 

E poi Teatro di BurattiniMaster Class di fumetto, una conferenza dal titolo “I Supereroi Dc, la nuova mitologia americana”, Teatrino Kamishibai...

Nei prossimi giorni tutti i dettagli.

2 e 3 marzo Soriano tra le nuvole. Non prendete impegni!

04 febbraio 2019

Il Camaleonte apre la Torre di Chia di Pier Paolo Pasolini


La cooperativa Il Camaleonte apre al pubblico una domenica al mese la Torre di Pasolini

Una “casa di luce”, questo voleva realizzare Pier Paolo Pasolini quando nel 1970 acquistò i ruderi del castello di Colle Casale adiacenti la Torre di Chia. E questo fece, disegnando lui stesso l’abitazione addossata al murale rimasto, due ali affiancate alla torre mozza del castelletto scandite da pareti di legno e ampie vetrate, aiutato da un giovanissimo Dante Ferretti. Un capolavoro di integrazione nel paesaggio, una casa di pietra e vetro mimetizzata fra le rocce e il verde della natura circostante in cui Pier Paolo Pasolini visse spesso negli ultimi anni della sua vita. Qui lavorò al romanzo rimasto incompiuto, Petrolio (Einaudi, 1992) e a molte delle sue Lettere luterane.

Si innamorò del luogo nella primavera del 1964 girando le prime sequenze del film Il Vangelo secondo Matteo. Per le scene del battesimo di Gesù, infatti, scelse il torrente Castello che scorre sotto la Torre di Chia, nel territorio di Soriano nel Cimino (VT).

Grazie a un accordo tra i proprietari e la cooperativa sociale Il Camaleonte, la Torre di Chia e il castello/abitazione di Pasolini saranno aperti al pubblico una domenica al mese. I visitatori saranno accompagnati dagli operatori che racconteranno il luogo sotto molteplici aspetti.
La prima apertura è annunciata per domenica 17 febbraio (SOLD OUT!). La prenotazione è obbligatoria poiché è stato stabilito un limite massimo di ingressi. Per maggiori informazioni è necessario contattare la cooperativa Il Camaleonte di Soriano nel Cimino.


“Ebbene, ti confiderò, prima di lasciarti,/ che io vorrei essere scrittore di musica,/ vivere con degli strumenti/ dentro la torre di Viterbo che non riesco a comprare/ nel paesaggio più bello del mondo, dove l’Ariosto/ sarebbe impazzito di gioia nel vedersi ricreato con tanta/ innocenza di querce, colli, acque e botri,/ e lì comporre musica/ l’unica azione espressiva/ forse, alta, e indefinibile come le azioni della realtà”. (Pier Paolo Pasolini, Poeta delle ceneri, 1966, in Tutte le poesie, a cura di W. Siti, II, Meridiani Mondadori, Milano 2003).

Info e prenotazioni:
Il Camaleonte Coop. Sociale 349 8774548 - 339 6097978

30 gennaio 2019

Splash! Un tuffo nell'Eros. Mostra collettiva: 4-26 maggio

Riceviamo e pubblichiamo il comunicato stampa della mostra collettiva “SPLASH! Un tuffo nell'Eros”  che si terrà dal 4 al 26 Maggio presso le Scuderie di Palazzo Chigi Albani – Soriano nel Cimino (VT) a cura di Giorgio Di Genova. Direzione Artistica di Paolo Berti; in collaborazione con Comune di Soriano nel Cimino – Galleria Vittoria di Roma  - Atelier Montez di Roma e altre Associazioni Enti e Istituzioni.


19 gennaio 2019

Torre di Chia - Castello di Colle Casale - Pier Paolo Pasolini

Cenni storici

La Torre di Chia, dotata di un’originale pianta pentagonale e alta 42 metri, era circondata da un sistema di mura merlate in stile ghibellino; sul lato orientale del recinto difensivo sorgeva il Castello di Colle Casale. Non si conosce la datazione esatta del fortilizio ma un documento del 1260 ne attesta il passaggio di proprietà alla Camera Apostolica dal feudatario Cappello, processato per eresia. La fortezza fu degli Orsini, poi dei Colonna, dei Borghese e infine dei Della Rovere. Venne distrutta dalle truppe di mercenari bretoni assoldate dal Cardinale Roberto di Ginevra con l'intento di schiacciare le terre che non si assoggettavano al papato.



 Pier Paolo Pasolini

Nella primavera del 1964, mentre gira le prime sequenze del film Il Vangelo secondo Matteo, Pier Paolo Pasolini s’innamora dei ruderi del fortilizio medioevale che si trova nella parte alta del colle circondato da profonde e selvagge forre, da cui sale il rumore del torrente Castello. È appunto questo il luogo scelto dal regista per filmare le scene del battesimo di Gesù, nel territorio di Chia, frazione di Soriano nel Cimino (VT): Fosso Castello - scenario ideale per la trasposizione delle topografie palestinesi - diventa quindi il Giordano.

Fosso Castello in un fotogramma del film Il Vangelo secondo Matteo
Anche altri registi scelsero questa zona affascinante per girare le loro opere cinematografiche, ad esempio Stanley Kubrick per alcune scene del film Spartacus (1960) e Mario Monicelli per l'indimenticabile Armata Brancaleone (1966).

Cascate di Fosso Castello

“Ebbene, ti confiderò, prima di lasciarti,/ che io vorrei essere scrittore di musica,/ vivere con degli strumenti/ dentro la torre di Viterbo che non riesco a comprare/ nel paesaggio più bello del mondo, dove l’Ariosto/ sarebbe impazzito di gioia nel vedersi ricreato con tanta/ innocenza di querce, colli, acque e botri,/ e lì comporre musica/ l’unica azione espressiva/ forse, alta, e indefinibile come le azioni della realtà”. (Pier Paolo Pasolini, Poeta delle ceneri, 1966, in Tutte le poesie, a cura di W. Siti, II, Meridiani Mondadori, Milano 2003).


L'acquisto della Torre e del terreno che la circonda si realizza solo nell'autunno del 1970. Pasolini provvederà al restauro del castello abbandonato disegnando lui stesso la sua “casa di luce” con l’aiuto di un giovane Dante Ferretti, poi scenografo premio Oscar. 
Dalla torre mozza centrale, ingresso dell’abitazione, si aprono due ali scandite da pareti di legno ed enormi vetrate rivolte verso la verde Val Tiberina. Le stanze, di essenzialità francescana, poggiano su un basamento in sasso che accoglie i dislivelli naturali del luogo. Un capolavoro di integrazione nel paesaggio, una casa di pietra e di vetro mimetizzata fra le rocce e il verde della natura circostante.

Pier Paolo Pasolini visse spesso a Chia negli ultimi anni della sua vita per scrivere e riflettere. Qui lavorò al romanzo rimasto incompiuto, Petrolio (Einaudi, 1992) e da qui spedì molte delle sue Lettere luterane.

Castello di Colle Casale
Grazie a un accordo tra i proprietari e la cooperativa Sociale Il Camaleonte, la Torre di Chia e il castello/abitazione di Pasolini saranno aperti al pubblico una domenica al mese con visita guidata. È obbligatoria la prenotazione. 

Per maggiori informazioni e date di apertura clicca qui.

30 dicembre 2018

Castello Orsini aperture straordinarie

Apertura straordinaria per il Castello Orsini nella prima settimana dell'anno nuovo:

- Lunedì 31 dicembre, orario: 10-14;
- Venerdì 4 gennaio, orario: 10-18.

Oltre alle consuete aperture di sabato e domenica con orario continuato dalle 10:00 alle 18:00.

Per info sulle mostre presenti, clicca qui.

26 dicembre 2018

29 dicembre: Incontro tra Arte, Musica e Poesia

Sabato 29 dicembre alle ore 17:00 presso le Scuderie Chigi-Albani di Soriano nel Cimino, nell'ambito della mostra personale di Riccardo Sanna "Al Mio Paese", si terrà un incontro tra Arte, Musica e Poesia con Francesca Ceci, Francesca Pandimiglio, Tony Ranocchia e Paola Sanna.

Ricordiamo inoltre che la mostra rimarrà aperta fino al 6 gennaio.

17 dicembre 2018

22 dicembre - BIG BABOL CIRCUS


Vi ricordiamo l'appuntamento di sabato 22 dicembre, ore 16:00 presso l'ex Comune in Via della Rocca, 11: BIG BABOL CIRCUS 

"Big Babol Circus" è scritto, diretto e interpretato dal Clown Daniele Antonini. Lo spettacolo alterna magie comiche, manipolazioni di palloncini, giocolerie, clownerie e bolle di sapone giganti manipolate con le mani! 
Le grandi bolle saranno protagoniste dello spettacolo: potranno sparire, riapparire, aumentare e diminuire di volume e di consistenza, nascondersi chissà dove per mettere in difficoltà il loro sempre più indispettito manipolatore. Tutti i presenti vengono rapiti da un susseguirsi di stupori, emozioni e divertimento anche grazie all'aiuto dei volontari che si cimentano nella giocoleria, nell'acrobalance, nella magia e nel cercare di essere utili al Clown per presentare uno spettacolo che trova il suo equilibrio nelle radici del teatro di strada e nel teatro fisico.
Big Babol Circus entusiasma grandi e piccoli regalando al pubblico stupore e allegria!

Costo del biglietto: 5,00 euro

05 dicembre 2018

Soriano e la magia del Natale. Dicembre 2018


SORIANO E LA MAGIA DEL NATALE

Inserito nel progetto comunale 
"Natale a Soriano tra cultura e tradizione"


Sabato 8
Ore 16.00
ACHTUNG – Teatro per bambini con attori
a cura della Comp. SPETTACOLERIA ABUSIVA
ingresso a sottoscrizione 5,00€
OFFICINA DELL’ARTE E DEI MESTIERI 


Domenica 9
Dalle 10.00 alle 17.00
Postazione LUDOBUS (giochi e laboratori creativi)
a cura dell’Associazione IL SALTO
PIAZZALE BELVEDERE

Ore 10.00 e ore 15.00
LABORATORIO CREATIVO con realizzazione di Addobbi, Pon-pon e Strumenti
a cura dell’Associazione IL SALTO
PIAZZALE BELVEDERE

Ore 16.00
PARATA con GIOCOLIERI, TRAMPOLIERI e MUSICANTI
(da Piazzale Belvedere fino a Piazza Vittorio Emanuele II dove i bambini addobberanno l’albero con i Trampolieri)
a cura dell’Associazione IL SALTO e Coop. Soc. IL CAMALEONTE
Con la partecipazione della SBANDATA di CHIA


Domenica 16
Dalle 10.00 alle 17.00
Postazione LUDOBUS (giochi e laboratori creativi)
a cura dell’Associazione IL SALTO
PIAZZA G. MARCONI

Dalle 15.00
CONSEGNA LETTERINE A BABBO NATALE E
GIRO IN SLITTA CON ASINELLI (a cura di A.S.D. Sorianese)
PIAZZA VITTORIO EMANUELE II


Sabato 22
Ore 16.00
BIG BABOL CIRCUS – Teatro per bambini con CLOWN e BOLLE di SAPONE
di e con Daniele Antonini
ingresso a sottoscrizione 5,00€
OFFICINA DELL’ARTE E DEI MESTIERI 


Sabato 5 gennaio
Ore 16.00
LES CHANÇONS DEL CIRCOMARE – Teatro per bambini con attori
(particolarmente adatto per bambini e bambine dai 4 anni)
a cura della Comp. Circomare Teatro
ingresso a sottoscrizione 5,00€
OFFICINA DELL’ARTE E DEI MESTIERI 


Domenica 6 gennaio
Dalle 10.00 alle 17.00
Postazione LUDOBUS (giochi e laboratori creativi)                         
a cura dell’Associazione IL SALTO
PIAZZA G. MARCONI

Ore 16.00
SPETTACOLO DI GIOCOLERIA E FUOCO
a cura dell’Associazione IL SALTO e Coop. Soc. IL CAMALEONTE
PIAZZA V. EMANUELE II     
        
E tanti altri eventi per tutti (mercatino, pista di pattinaggio, laboratori di cucina, presentazioni di libri ecc.) che potrete leggere nel programma completo che sarà presentato da Pro Loco e Comune di Soriano nel Cimino.


21 novembre 2018

Al mio Paese: mostra di Riccardo Sanna - Dal 15 dicembre

Sabato 15 dicembre 2018, alle ore 17.00, verrà presentato il libro e inaugurata la mostra di pittura del maestro Riccardo Sanna dal titolo "Al mio Paese", presso le Scuderie di Palazzo Chigi-Albani a Soriano nel Cimino (VT).

Sotto il Patrocinio del Comune di Soriano nel Cimino e in collaborazione con la Cooperativa Sociale Il Camaleonte, Sistema Cultura PTCM, l'Associazione Soriano Terzo Mllennio Onlus e la Galleria Falzacappa Benci di Acquapendente.



Così Valentino D'Arcangeli parla dell'artista: "Riccardo non copia ciò che vede, ma lo interpreta in modo del tutto personale; e, pur lavorando quasi sempre con colori ad olio, usa una sua particolare tecnica, con tinte dai toni tenui e pennellate talvolta “capricciose”, per cui, a prima vista, molte delle sue opere potrebbero sembrare degli acquerelli. Mostra di amare profondamente Soriano, suo borgo natio, al quale si è spesso ispirato, ritraendone vedute panoramiche e scorci caratteristici in oltre centotrenta quadri. In alcuni casi, il pittore raffigura più volte lo stesso soggetto, ma sempre con inquadrature, dettagli, luci e colori diversi".

Il 15 dicembre, giorno dell'inaugurazione, l'ingresso sarà gratuito.

La mostra sarà aperta fino al 6 gennaio 2019 con i seguenti orari:
Martedì-Mercoledì-Giovedì-Venerdì 16-18
Sabato e domenica 10-13 / 15-18