16 ottobre 2017

Castello dei Sapori. Un successo oltre le aspettative

Straordinario successo per Il Castello dei Sapori, organizzato per il quinto anno consecutivo dalla cooperativa sociale Il Camaleonte nel suggestivo Castello Orsini di Soriano nel Cimino. Un weekend all’insegna del gusto grazie alla selezionata e ricca rassegna di eccellenze enogastronomiche made in Tuscia: un tripudio di odori, colori e sapori per un’esperienza multisensoriale unica.



Migliaia i visitatori, provenienti non solo dalla provincia di Viterbo ma anche da Roma e dall’Umbria, segno che la comunicazione capillare e l’attenzione dedicata in questi anni all’accoglienza turistica hanno attivato grande interesse e un notevole passaparola positivo.





Tra gli appuntamenti di maggior successo ricordiamo il laboratorio di panificazione con la pasta madre a cura dell’Ass. BreadHeArt che ha registrato il tutto esaurito, e il concerto della bravissima band “The Monsters from the Black Lagoon” che sabato sera ha intrattenuto il numeroso pubblico accorso. Molto apprezzata inoltre la formula Street Food che ha permesso ai visitatori di consumare pasti personalizzati con menù itinerante tra gli stand, uno street food di grande qualità!



Un sentito ringraziamento va inoltre ad alunni e docenti della Scuola Primaria dell’Ist. Ernesto Monaci per aver accolto la nostra richiesta di partecipazione alla manifestazione realizzando cartelloni dedicati al Castello Orsini e ai sapori del nostro territorio.

“Una sfida vinta,” dichiara Fabrizio Allegrini, presidente de Il Camaleonte, “una grande festa tra gusto e cultura che ha registrato la più alta affluenza tra le edizioni da noi organizzate”. E prosegue: “Abbiamo centrato il nostro principale obiettivo: valorizzare le tipicità locali di qualità, selezionate dopo un’attenta ricerca sul territorio. Ringraziamo quindi tutti i produttori che hanno aderito all’iniziativa”.



All’interno del Castello che, ricordiamolo, è stato istituto penitenziario fino al 1989, i visitatori hanno anche potuto assistere alle spiegazioni e dimostrazioni di Mario Valentini, appassionato collezionista e curatore della esposizione permanente 'Dagli organetti alle macchine parlanti fino al vinile', un percorso di grande rilevanza evocativo, didattico e sensoriale – che attraversa un intero secolo raccontando l’evoluzione dei supporti di riproduzione e registrazione musicale.

Il Castello Orsini è visitabile ogni weekend. A partire da sabato 28 ottobre le aperture seguiranno l’orario invernale: sabato e domenica dalle 10 alle 13 e dalle 14.30 alle 18. 
Seguiteci sulla nostra pagina Faceboook per rimanere aggiornati!

Nessun commento:

Posta un commento