13 maggio 2019

8 giugno - Apertura Torre di Chia

Dopo il grande successo delle prime due aperture, che ci hanno fatto chiudere le prenotazioni pochi giorni dopo il lancio, vi informiamo che anche per la prossima data di sabato 8 giugno i posti sono in esaurimento per entrambi gli orari (10.30 e 14.30).

Se siete interessati a visitare la Torre di Chia sabato 8 giugno e a trascorrere con noi qualche ora tra letture e narrazioni in un luogo unico non esitate a contattarci al 349.8774548 o per email info@ilcamaleonte.it

La prenotazione è obbligatoria, per il rispetto del luogo abbiamo stabilito con i proprietari un numero massimo di partecipanti per ogni gruppo/orario.



19 aprile 2019

Splash! Un tuffo nell'Eros. Mostra collettiva: 4-26 maggio

Riceviamo e pubblichiamo il comunicato stampa della mostra collettiva “SPLASH! Un tuffo nell'Eros” che si terrà dal 4 al 26 Maggio presso le Scuderie di Palazzo Chigi Albani – Soriano nel Cimino (VT) a cura di Giorgio Di Genova. Direzione Artistica di Paolo Berti; in collaborazione con Comune di Soriano nel Cimino – Galleria Vittoria di Roma  - Atelier Montez di Roma e altre Associazioni Enti e Istituzioni.

12 aprile 2019

Aperture straordinarie per festività pasquali e ponti di primavera

Photo by Monika Grabkowska on Unsplash
La cooperativa sociale Il Camaleonte, augurandovi una serena Pasqua, vi ricorda gli orari di apertura delle prossime settimane, tra festività pasquali e Ponti di primavera.

Castello Orsini da sabato 20 aprile a mercoledì 1 maggio aperto tutti i giorni dalle 10:00 alle 13:30 e dalle 15:00 alle 19:00.

Scuderie Chigi-Albani oltre alle consuete aperture di sabato e domenica (compresa la domenica di Pasqua), saranno aperte lunedì 22 aprile e giovedì 25 aprile, con il solito orario 10:00-13:00 e 16:00-19:00.

Museo Archeologico dell'Agro Cimino oltre alle consuete aperture di sabato e domenica (compresa la domenica di Pasqua), sarà aperto lunedì 22 aprile, giovedì 25 aprile e mercoledì 1 maggio con il solito orario 10:00-13:00 e 16:00-19:00.

Ricordiamo inoltre che nell'ambito dell'iniziativa di apertura delle Dimore Storiche, organizzata dalla Regione Lazio, sarà possibile visitare gratuitamente PALAZZO CHIGI a Soriano nel Cimino domenica 28 aprile prenotando entro il 26 all'indirizzo email dimorestoriche@tosc.it o telefonando al numero 06 32810961.

09 aprile 2019

FUORI TEMPO. Mostra personale di Sergio Urbani. Dal 14 aprile

Domenica 14 aprile alle ore 17.00, presso le Scuderie di Palazzo Chigi Albani di Soriano nel Cimino, inaugurerà la prima mostra personale di pittura del regista Sergio Urbani, intitolata "Fuori Tempo". 

L'artista viterbese espone i suoi quadri realizzati attraverso la tecnica "action painting", mettendo in evidenza il grande interesse, come accade nelle sue regie teatrali, nel dare alle immagini del proprio inconscio, forma e sostanza. 


La mostra sarà aperta fino al 28 aprile, ogni sabato e domenica dalle 10 alle 13 e dalle 16 alle 19. Aperture straordinarie: lunedì 22 e giovedì 25 aprile, stessi orari del weekend.

31 marzo 2019

Nuovi orari! Castello Orsini, Scuderie Chigi-Albani, Museo Archeologico

 

Con l'arrivo dell'ora legale cambiano gli orari degli spazi da noi gestiti.

CASTELLO ORSINI:

Sabato e domenica 10-13.30 / 15-19

SCUDERIE CHIGI-ALBANI

Sabato e domenica 10-13 / 16-19

MUSEO ARCHEOLOGICO DELL'AGRO CIMINO

Sabato e domenica 10-13 / 16-19

02 marzo 2019

Inaugurazione Museo Civico Archeologico dell'Agro Cimino

Sabato 9 marzo, dalle 16.30, presso la Sala Consiliare di Soriano nel Cimino verrà presentato il Museo Civico Archeologico dell'Agro Cimino. 
Dopo gli interventi della Soprintendente e di alcuni funzionari il Museo aprirà ufficialmente le porte.

08 febbraio 2019

Soriano tra le nuvole: 2-3 marzo 2019

Sabato 2 marzo alle ore 12.00 presso le Scuderie Chigi-Albani saranno inaugurate cinque mostre nell'ambito dell'iniziativa Soriano tra le nuvole organizzata da Conosci Soriano e Vitercomix che avrà varie sedi nel nostro paese.

Una mostra sugli 80 anni di Superman (presenti i fumettisti Sudario Brando e Filippo “Peppo” Paparelli); una mostra di Barbara Baldi, premiata con il prestigioso Micheluzzi di Napoli e con il Gran Guinigi di Lucca come miglior disegnatrice; una mostra sulle locandine di Daniele Pampanelli, uno dei migliori grafici italiani; una mostra dell'artista Romeo, talento della famosa scuola Campana; una mostra della pittrice Giusy Foresta, affermata e pluripremiata artista romana.

Le mostre rimarranno allestite fino al 31 marzo.

Inoltre, nella Sala delle Colonne potrete provare il brivido di essere rinchiusi in una Escape Room!

Il 2 e 3 marzo, infatti, lo staff di Epica Eventi allestirà tre escape room: Lo Studio Maledetto, La Casa Abbandonata e Il Laboratorio Dei Segreti.

Fumetti e non solo! 

04 febbraio 2019

Il Camaleonte apre la Torre di Chia di Pier Paolo Pasolini


La cooperativa Il Camaleonte apre al pubblico una domenica al mese la Torre di Pasolini

Una “casa di luce”, questo voleva realizzare Pier Paolo Pasolini quando nel 1970 acquistò i ruderi del castello di Colle Casale adiacenti la Torre di Chia. E questo fece, disegnando lui stesso l’abitazione addossata al murale rimasto, due ali affiancate alla torre mozza del castelletto scandite da pareti di legno e ampie vetrate, aiutato da un giovanissimo Dante Ferretti. Un capolavoro di integrazione nel paesaggio, una casa di pietra e vetro mimetizzata fra le rocce e il verde della natura circostante in cui Pier Paolo Pasolini visse spesso negli ultimi anni della sua vita. Qui lavorò al romanzo rimasto incompiuto, Petrolio (Einaudi, 1992) e a molte delle sue Lettere luterane.

Si innamorò del luogo nella primavera del 1964 girando le prime sequenze del film Il Vangelo secondo Matteo. Per le scene del battesimo di Gesù, infatti, scelse il torrente Castello che scorre sotto la Torre di Chia, nel territorio di Soriano nel Cimino (VT).

Grazie a un accordo tra i proprietari e la cooperativa sociale Il Camaleonte, la Torre di Chia e il castello/abitazione di Pasolini saranno aperti al pubblico una domenica al mese. I visitatori saranno accompagnati dagli operatori che racconteranno il luogo sotto molteplici aspetti.
La prossima data di apertura sarà sabato 8 giugno. La prenotazione è obbligatoria poiché è stato stabilito un limite massimo di ingressi. Per maggiori informazioni è necessario contattare la cooperativa Il Camaleonte di Soriano nel Cimino.


“Ebbene, ti confiderò, prima di lasciarti,/ che io vorrei essere scrittore di musica,/ vivere con degli strumenti/ dentro la torre di Viterbo che non riesco a comprare/ nel paesaggio più bello del mondo, dove l’Ariosto/ sarebbe impazzito di gioia nel vedersi ricreato con tanta/ innocenza di querce, colli, acque e botri,/ e lì comporre musica/ l’unica azione espressiva/ forse, alta, e indefinibile come le azioni della realtà”. (Pier Paolo Pasolini, Poeta delle ceneri, 1966, in Tutte le poesie, a cura di W. Siti, II, Meridiani Mondadori, Milano 2003).

Info e prenotazioni:
Il Camaleonte Coop. Sociale 349 8774548

19 gennaio 2019

Torre di Chia - Castello di Colle Casale - Pier Paolo Pasolini

Cenni storici

La Torre di Chia, dotata di un’originale pianta pentagonale e alta 42 metri, era circondata da un sistema di mura merlate in stile ghibellino; sul lato orientale del recinto difensivo sorgeva il Castello di Colle Casale. Non si conosce la datazione esatta del fortilizio ma un documento del 1260 ne attesta il passaggio di proprietà alla Camera Apostolica dal feudatario Cappello, processato per eresia. La fortezza fu degli Orsini, poi dei Colonna, dei Borghese e infine dei Della Rovere. Venne distrutta dalle truppe di mercenari bretoni assoldate dal Cardinale Roberto di Ginevra con l'intento di schiacciare le terre che non si assoggettavano al papato.



 Pier Paolo Pasolini

Nella primavera del 1964, mentre gira le prime sequenze del film Il Vangelo secondo Matteo, Pier Paolo Pasolini s’innamora dei ruderi del fortilizio medioevale che si trova nella parte alta del colle circondato da profonde e selvagge forre, da cui sale il rumore del torrente Castello. È appunto questo il luogo scelto dal regista per filmare le scene del battesimo di Gesù, nel territorio di Chia, frazione di Soriano nel Cimino (VT): Fosso Castello - scenario ideale per la trasposizione delle topografie palestinesi - diventa quindi il Giordano.

Fosso Castello in un fotogramma del film Il Vangelo secondo Matteo
Anche altri registi scelsero questa zona affascinante per girare le loro opere cinematografiche, ad esempio Stanley Kubrick per alcune scene del film Spartacus (1960) e Mario Monicelli per l'indimenticabile Armata Brancaleone (1966).

Cascate di Fosso Castello

“Ebbene, ti confiderò, prima di lasciarti,/ che io vorrei essere scrittore di musica,/ vivere con degli strumenti/ dentro la torre di Viterbo che non riesco a comprare/ nel paesaggio più bello del mondo, dove l’Ariosto/ sarebbe impazzito di gioia nel vedersi ricreato con tanta/ innocenza di querce, colli, acque e botri,/ e lì comporre musica/ l’unica azione espressiva/ forse, alta, e indefinibile come le azioni della realtà”. (Pier Paolo Pasolini, Poeta delle ceneri, 1966, in Tutte le poesie, a cura di W. Siti, II, Meridiani Mondadori, Milano 2003).


L'acquisto della Torre e del terreno che la circonda si realizza solo nell'autunno del 1970. Pasolini provvederà al restauro del castello abbandonato disegnando lui stesso la sua “casa di luce” con l’aiuto di un giovane Dante Ferretti, poi scenografo premio Oscar. 
Dalla torre mozza centrale, ingresso dell’abitazione, si aprono due ali scandite da pareti di legno ed enormi vetrate rivolte verso la verde Val Tiberina. Le stanze, di essenzialità francescana, poggiano su un basamento in sasso che accoglie i dislivelli naturali del luogo. Un capolavoro di integrazione nel paesaggio, una casa di pietra e di vetro mimetizzata fra le rocce e il verde della natura circostante.

Pier Paolo Pasolini visse spesso a Chia negli ultimi anni della sua vita per scrivere e riflettere. Qui lavorò al romanzo rimasto incompiuto, Petrolio (Einaudi, 1992) e da qui spedì molte delle sue Lettere luterane.

Castello di Colle Casale
Grazie a un accordo tra i proprietari e la cooperativa Sociale Il Camaleonte, la Torre di Chia e il castello/abitazione di Pasolini saranno aperti al pubblico una domenica al mese con visita guidata. È obbligatoria la prenotazione. 

Per maggiori informazioni e date di apertura clicca qui.

30 dicembre 2018

Castello Orsini aperture straordinarie

Apertura straordinaria per il Castello Orsini nella prima settimana dell'anno nuovo:

- Lunedì 31 dicembre, orario: 10-14;
- Venerdì 4 gennaio, orario: 10-18.

Oltre alle consuete aperture di sabato e domenica con orario continuato dalle 10:00 alle 18:00.

Per info sulle mostre presenti, clicca qui.